Le tre fasi della crescita

Svezzamento, imitazione, autonomia

Tra la fine del quarto mese e il sesto, per la maggior parte dei bambini, l'alimentazione esclusiva col latte materno o in polvere non è più sufficiente per soddisfare le loro esigenze nutrizionali.

Fase 1: lo svezzamento

Sia che allatti naturalmente o artificialmente il tuo bambino, il latte sarà ancora la base della nutrizione del bambino nella prima fase dello svezzamento, durante la quale scoprirà gradualmente nuovi cibi introdotti singolarmente nei suoi pasti.I primi alimenti saranno ben cotti e morbidi come le verdure o crudi ma ridotti a purea come nel caso della frutta. Successivamente sarà la volta dei cibi con maggiore consistenza.
Leggi di più

Fase 2: imitazione

Quando il bambino è nel periodo tra i 9 e i 18 mesi di età, la sua curiosità lo spingerà verso cibi dalle consistenze più diverse. Il suo coordinamento sarà più sviluppato e potrà dapprima iniziare a mangiare con le mani e poi servendosi delle posate studiate ad hoc per lui.
Leggi di più.

Fase 3: autonomia

Dopo i 18 mesi il tuo bambino avrà raggiunto un buon grado d’indipendenza durante i pasti. Sarà divertente scegliere insieme piatti con decorazioni simpatiche e base antiscivolo, posate studiate appositamente per le sue manine, come tazze e bicchieri salvagoccia. E per completare il look pratiche bavaglie!
Leggi di più

Come fargli amare il cibo 

Il cibo è uno dei piaceri della vita. Sarà impegnativo ma anche interessante per te mamma vedere come il tuo bambino si comporterà davanti ai differenti sapori e consistenze, educando il suo palato giorno dopo giorno.Per risparmiare tempo e ottenere piatti gustosi, prepara tre o quattro porzioni per ogni tipologia e congelale. In caso di emergenza se ne potrà sempre scongelare una e lui non perderà l'opportunità di mangiare una pappa gustosa preparata dalla mamma anche quando non ci sei. Ricorda però che il cibo scongelato va consumato nelle 24 ore e mai ricongelato.